SPETTACOLI DELLA SCIENZA

Dom. 27 gennaio, ore 18
Il viaggio di Joe il fotone. Una storia blues
per tutti
Sala Grigia, Palazzo Re Enzo
Un fotone creato all’inizio dell’universo, durante il suo tragitto verso la Terra, fa esperienza delle diverse fasi della storia del Cosmo. Dal Big Bang attraverso la fase calda, arriva all’età oscura, lasciandosi alle spalle il fondo cosmico a microonde. Dal dominio della materia oscura assiste alla nascita delle prime stelle, e con loro delle galassie. La destinazione del fotone, in un Universo che continua ad espandersi, è la lente di un telescopio. Il tutto, scandito da riff di blues. La big band è composta da ricercatori universitari: Sandro Bardelli, Gabriele Cocozza, Matteo Correnti, Cristiano De Boni, Paolo Donati, Carlo Gioccoli, Loredana Lovisi, Federico Marulli, Fernanda Petracca, Francesco Poppi, Laura Schreiber, Antonio Sollima, Margherita Talia, Stefania Varano.

Dom. 3 febbraio, ore 18
Parole di scienza in musica
per tutti
Sala Grigia, Palazzo Re Enzo
Uno spettacolo impostato sulla formula del reading musicale in cui alcune letture sono accompagnate da basi musicali eseguite dal vivo. Lucrezio, Margherita Hack, Charles Darwin, Richard Feynman, fino a Italo Calvino, sono alcuni dei protagonisti delle letture che rimbalzano dall’infinitamente grande dell’Universo sino all’infinitamente piccolo della materia, attraverso il percorso degli organismi viventi e delle loro interazioni, della curiosità dell’uomo e della realtà. Le musiche, composte e suonate dal vivo da un trio di chitarra, basso e batteria si ispirano ai testi e alla recitazione dei lettori, cercando di evidenziarne gli accenti, i significati e i messaggi essenziali. La progettazione e la realizzazione è supportata  e curata da un gruppo di ricercatori dell’Area di Ricerca di Bologna e da lettori e musicisti: Alessandra Cacciari, Mila D’Angelantonio, Stefano Di Marco, Nicola Di Virgilio, Silvano Emmi, Biagio Esposito, Teodoro Georgiadis, Barbara Gualandi, Giancarlo Marconi, Vincenzo Palermo, Stefano Predieri, Federica Rossi, Marco Taviani, Luca Valenziano

per tutti
Piazza Coperta, Biblioteca Salaborsa
Appuntamento settimanale con film-documentari in anteprima italiana. Un’immersione nell’universo accompagnati da musiche ed effetti speciali. Le proiezioni, in lingua inglese, saranno introdotte da un astronomo. In collaborazione con Auriga Spa e Evans&Sutherland.

Mart. 22 gennaio, ore 18
The Secrets of the Sun
Uno sguardo da vicino al ruolo della nostra stella, il Sole. Dalle forze in subbuglio nel suo densissimo nucleo, alle massive espulsioni di materiale incandescente nello spazio circostante, per vedere con i nostri occhi l’energia del Sole, come essa incida su ogni singolo pianeta del sistema solare e in che modo svolga un ruolo chiave per la vita sulla Terra. A partire dalla sua nascita, quasi 5 miliardi di anni fa, ripercorreremo il suo ciclo di vita, fino ad arrivare ai possibili scenari futuri che porteranno alla sua estinzione.
 
Mart. 29 gennaio, ore 18
Secret Lives of Stars
Non tutte le stelle sono uguali: alcune sono super massicce, altre piccolissime, alcune splendono luminose, altre sono quasi spente, altre ancora esplodono emettendo grandi quantità di energia. Le specifiche caratteristiche di una stella ne determinano il ciclo di vita, quali saranno e quanto dureranno le varie fasi che attraverserà, che tipo di radiazioni emetterà e come si andrà ad estinguere quando finirà il suo “carburante”. Grazie a questo documentario, potremo vedere da vicino i vari tipi di stelle, capirne le differenze e ripercorrerne la storia, per esplorare l’universo in tutta la varietà delle sue manifestazioni.

Mart. 5 febbraio, ore 18
Violent Universe: Catastrophes of the Cosmos
L’armoniosa bellezza del cielo stellato cela la vera natura delle forze che operano nel nostro universo. Dalla potenza dell’esplosione delle supernove, alla forza di gravità dei buchi neri dalla quale neanche la luce può sfuggire, alla possibile collisione con un asteroide la cui rotta incrocia l’orbita della Terra. Violent Universe ci porterà alla scoperta dei tumultuosi fenomeni che popolano l’Universo…e che talvolta tentano di distruggerlo.

 

GLI SPETTACOLI DELLA SCIENZA – JUNIOR
Calendario di eventi per bambini

Sab. 19 gennaio, ore 11
Mi scappano i neutrini
da 7 a 11 anni
Sala Risorgimento, Museo Civico Archeologico
Un gioco in cui i ragazzi, vestiti di pettorine colorare, metteranno in scena particelle ed atomi. Dovranno rappresentare le condizioni fisiche presenti al centro delle stelle, respingendosi e attraendosi, scontrandosi e sfuggendo, producendo e consumando energia, fino a creare particelle nuove, tra cui i fotoni e i neutrini. Il fine di tutto questo? Capire cosa avviene all’interno delle stelle, la loro evoluzione e il loro ruolo di fabbrica degli elementi di cui tutti noi siamo composti.
A cura di INAF Osservatorio Astronomico di Bologna.

Sab. 26 gennaio, ore 11
Io ricordo. Se le molecole potessero parlare racconterebbero questa storia
da 8 a 12 anni
Sala Risorgimento, Museo Civico Archeologico
Giochi a premi, esperimenti scientifici, illustrazioni e racconti per capire cosa hanno in comune la chimica e l’amore. Perché la chimica è ovunque: tutto ciò che ci circonda è formato da particelle minutissime che si aggregano fino a formare atomi e molecole, dalla gocciolina d’acqua sul vetro della finestra, alla luna e alle stelle. L’autrice di libri per ragazzi Sabina Colloredo leggerà qualche passaggio del libro Io ricordo. Se le molecole potessero parlare racconterebbero questa storia, alternato agli esperimenti di laboratorio del Gruppo Conoscere la Chimica per toccare con mano la chimica di tutti giorni.
Con Federchimica.

Dom. 27 gennaio, ore 11
Matebologna Junior
da 7 a 12 anni
Info Point, Piazza Nettuno
Chi dice che la matematica è noiosa? Vieni alla nostra visita guidata per il centro di Bologna, raccogli indizi utili e usali in un laboratorio di numeri e forme geometriche. Passeggiando per il centro storico di Bologna, scopriremo che gli edifici, come i capitoli di un libro, racchiudono forme, calcoli e storie di personaggi geniali. Dalla meridiana di San Petronio, la più lunga del mondo, ai “duelli” matematici con cui nel Medioevo gli intellettuali si sfidavano a suon di rime, scopriremo insieme il lato artistico della matematica, come essa possa racchiudere simboli e parlarci di storie di vita quotidiana o delle grandi scoperte della scienza.
Con ForMath Project

Sab. 9 febbraio, ore 10.30
La fisica nel pallone
da 7 a 12 anni
Sala Grigia, Palazzo Re Enzo
Il calcio non è fatto soltanto di emozioni, ma anche di numeri. A che velocità può viaggiare un pallone? Qual è la probabilità di segnare un rigore? E perché la palla a volte devia dalla sua traiettoria naturale, consentendo di realizzare gol «impossibili»? Perchè il portiere vola tra i pali, ma non si fa mai male quando cade per terra? Prendendo spunto dal libro ‘La scienza nel pallone’ edito da Zanichelli, ti proponiamo un’attività animata a cui parteciperà un calciatore conosciuto… e un giornalista sportivo della televisione, in cui potrai vedere e provare la scienza dello sport più popolare del mondo.
A cura di Fondazione Marino Golinelli, in collaborazione con INAF Osservatorio Astronomico di Bologna.

 

 

email