SPECIAL EVENTS

Da zero a cento

 

23 gennaio, ore 20
Pinocchio (Anteprima italiana)
Atteso da anni, esce finalmente il Pinocchio di Enzo D’Alò, tratto dal libro illustrato di Lorenzo Mattotti e musicato e doppiato da Lucio Dalla. La fiaba italiana più nota in assoluto viene magicamente rinnovata e resa fresca dallo stile artigianale di D’Alò, con un’animazione tradizionale fuori dal tempo e fondali pittorici indimenticabili. Il burattino di legno di Collodi riprenderà vita assieme a personaggi amatissimi come il Gatto e la Volpe, Mangiafuoco e Geppetto, rinnovati da un disegno assolutamente nuovo ed originale. Un piccolo miracolo del cinema italiano!  
A cura di Future Film Festival
Cinema Arlecchino, via delle Lame, 57
per tutti

Sab. 26 gennaio, ore 15
Presentazione di “Imagine Science Film Festival”
Sala Grigia, Palazzo Re Enzo
L’Imagine Science Film Festival è il primo festival del film scientifico fondato da scienziati, che ogni anno si svolge a New York. La kermesse ha l’obiettivo di  promuovere e vivacizzare  il dialogo tra scienziati, artisti e film-makers: a tale scopo convivono l’uso di stili differenti e innovativi, la sperimentazione dei generi  e la commistione di animazione, narrazione, musica, scienza e arte. Proprio in quest’ottica saranno proposti due video presentati tramite un collegamento dagli Stati Uniti con Alexis Gambis,  direttore artistico di Imagine Science Film.
A cura di Imagine Science Film (ISF)

Proiezioni:

Inside Out Energy (inglese, 90’)
Un’avvincente e provocatoria serie di cortometraggi proietterà il nostro sguardo sul vasto spettro dell’esistenza umana, dal DNA alla formazione dei pianeti. Questo insieme di rari ed inediti filmati catturano scorci unici del mondo microscopico e macroscopico, sollevando interrogativi sui tanti misteri che scienza e tecnologia si trovano ad affrontare.
In replica: sab. 9 febbraio, ore 15.

Controlled Experiments (inglese, 81’)
Mettendo alla prova il tradizionale limite tra fiction narrativa e sperimentazione visiva,  la pellicola esplora le differenti modalità di visualizzazione dell’informazione scientifica. Dall’animazione molecolare al comportamento animale, lo spettatore sarà accompagnato alla scoperta di immagini inedite.  I filmati sono stati realizzati da scienziati e artisti nell’ambito del progetto Artist in Residence.

 

Sab. 2 febbraio
I terremoti emiliani, un anno dopo
Una giornata dedicata alla riflessione sugli eventi sismici. I forti terremoti che il 20 e 29 maggio 2012 hanno colpito la pianura ferrarese e modenese, e la lunga sequenza sismica che ne è seguita, hanno rivelato un carattere di quei territori ignoto ai più. Le vittime, i danni materiali molto elevati e il più che naturale effetto di spaesamento hanno generato un forte sconcerto, alimentando dubbi, paure e incertezze che hanno costituito un ostacolo ulteriore al superamento dell’emergenza dal punto di vista sociale.
A cura di INGV Bologna.

Ore 11
A prova di terremoto: giochi e parole
da 8 a 13 anni
Sala del Risorgimento, Museo Civico Archeologico
Un piccolo viaggio, con semplici modellini, esperimenti e giochi di ruolo, per scoprire se siamo davvero a prova di terremoto, capaci cioè di affrontare nel modo giusto un’esperienza tanto difficile.

Ore 14.30
I terremoti emiliani, un anno dopo
Sala Grigia, Palazzo Re Enzo
per tutti
Un dialogo a più voci con i sismologi Silvia Pondrelli e Romano Camassi e l’ingegnere sismico Tomaso Trombetti per fare un bilancio della vicenda alla luce delle conoscenze sulla sismicità e pericolosità del territorio regionale, delle competenze logistiche nella gestione di aiuti e risorse e delle esperienze quotidiane di chi ha convissuto con l’emergenza. Modera formicablu.it.

Giov. 7 febbraio, ore 17.30
La cultura del dono: l’energia della raccolta fondi come motore per lo sviluppo del territorio
Sala Grigia, Palazzo Re Enzo
I progetti e gli interventi di raccolta fondi generano energia, attivano valori, sviluppano il territorio. Il gruppo territoriale Assif Emilia Romagna presenterà, attraverso il confronto tra diverse esperienze, la sua attività di promozione della cultura del fundraising. In particolare, si illustrerà  in che modo sia possibile mettere professionalità e conoscenza a servizio delle cause sociali per farle crescere quotidianamente attraverso attività e progetti di raccolta fondi, nel rispetto di standard etici elevati che garantiscano trasparenza e correttezza per i donatori, per le organizzazioni e per i fundraiser stessi.
A cura di ASSIF-Associazione Italiana Fundraiser.

Sab. 9 febbraio, ore 16
Scenari d’energia: le tue idee, il nostro futuro
Un talk show dedicato alle idee dei dottorandi dell’Università di Bologna, che presenteranno le loro ricerche, e gli eventuali scenari futuri ai quali esse potrebbero condurre, davanti a un panel di esperti e al pubblico che parteciperà al dibattito. Le idee proposte avranno come punto di partenza le “energie” che muovono i progetti dei giovani ricercatori, con un’attenzione particolare ai nuovi scenari immaginati per la società del futuro. Un’occasione per riflettere su come le energie non solo della scienza e della tecnologia, ma anche quelle della nostra mente, siano al servizio della società.
Un progetto di Alma Mater Studiorum Università di Bologna Area Ricerca e Trasferimento Tecnologico e Fondazione Marino Golinelli.

Dom. 3 febbraio, ore 11
Matebologna
per tutti
Info Point, Piazza Nettuno
Ellissi, numeri complessi ed equazioni di terzo grado intrecciano la loro storia con la storia di Bologna. Monumenti, chiese e portici custodiscono nella loro struttura le conoscenze che, nel corso dei secoli, hanno pervaso non solo la professione, ma anche la quotidianità di coloro che li hanno commissionati, costruiti ed abitati. Una passeggiata per il centro si trasformerà in una lettura delle forme, delle geometrie e delle storie di vita che, grazie al genio dei bolognesi del passato, sono stati incastonati nella città stessa. Partendo da Piazza Re Enzo fino al dipartimento di Matematica, passando per la Biblioteca dell’Archiginnasio, il complesso delle Sette Chiese e per molti altri luoghi ancora, per scoprire i “risvolti matematici” di monumenti, luoghi ed edifici.
Con ForMath Project

email